Cyber security, il 60% dei dispositivi è sprovvisto di password

Allarme cyber security per oltre la metà degli utenti che utilizzano PC, Tablet, Smartphone e desktop. Sistemi di protezione assenti o inefficaci.

La cyber security è un argomento sempre attuale e in continua evoluzione. Le ragioni sono l’utilizzo crescente e ormai quasi indispensabile di dispositivi digitali, oltre ai rischi connessi a questo tipo di attività. La medaglia come spesso accade ha un suo rovescio anche in questo caso, infatti dietro la praticità e la velocità dei device si nascondono le insidie della pirateria informatica. La questione cyber security torna di frequente alla ribalta anche perché si stima che oltre la metà degli utenti non adotta metodi di protezione efficace. La tutela dei dati personal e delle informazioni sensibili comincia con l’impiego di password e strumenti di crittografia come difesa da attacchi di hacker e intrusioni.

Il 60% di Pc, Tablet, Smartphone e computer desktop, è sprovvisto di sistemi di sicurezza adeguati. La questione è molto più complessa ed allarmante di quanto si pensi, anche perché sempre più spesso si utilizza il proprio pc personale anche sul lavoro. Mescolare vita privata e professionale può mettere a rischio informazioni preziose, e provocare serie conseguenze. Un altro aspetto da prendere in considerazione in termini di cyber security è la pratica dell’online banking, per cui si effettuano operazioni finanziarie tramite device. Usare chiavi d’accesso, parole segrete, codici crittografati, risulta indispensabile per proteggere le proprie risorse.

L’errore più comune è quello di usare la stessa password per più servizi, o di comunicarla a più persone e collaboratori. In tanti poi non hanno per nulla l’abitudine di codificare l’accesso alle cartelle file contenenti documenti, foto personali o altro. Ciò espone al pericolo di sottrazione di dati, compromettendo spesso anche le proprie attività di lavoro. La tecnologia è una grande comodità, tuttavia attraverso la sincronizzazione dei vari dispositivi sul medesimo account, ci si trova a mettere “tutte le uova nello stesso paniere”. Bene usare antivirus e firewall, ma bisogna sviluppare l’abitudine di diversificare password e chiavi d’accesso.

You May Also Like