La Rodacciai Academy riapre i battenti dal 14 marzo

Giunta alla settima edizione, organizzata dal Gruppo Rodacciai con la collaborazione del con il centro di formazione professionale Enfapi e Randstad, secondo operatore mondiale nelle risorse umane, la Rodacciai Academy si rivolge a giovani operatori tecnici industriali.

Il corso offre una formazione tecnica incentrata sull’Industria 4.0, abbinata all’orientamento al lavoro e allo sviluppo di soft skill con la testimonial sportiva Rachele Sangiuliano.

Possono presentare la domanda di partecipazione, quindi, tutti i giovani interessati a un inserimento professionale all’interno dei reparti produttivi in ambito metalmeccanico.

A dare il via ai lavori sarà Rachele Sangiuliano, coach ed ex pro volley player, in occasione dell’evento di opening programmato il 13 marzo, ospitato dalla onlus Noivoiloro di Erba.
Il percorso formativo si svolgerà in una serie di location del territorio e avrà una durata complessiva di circa 160 ore.
Grazie alla Rodacciai Academy ragazzi e ragazze privi di un impiego e fortemente motivati a una carriera professionale in ambito metalmeccanico potranno acquisire competenze tecniche necessarie per diventare metalmeccanici 4.0.
I partecipanti potranno, inoltre, conoscere l’attuale mercato del lavoro, grazie a una fase di orientamento in cui sarà evidenziata l’importanza delle competenze “soft” in ogni tipo di carriera.
Non da ultimo, il corso si caratterizza per un approccio didattico innovativo, basato sull’apprendimento empirico acquisito attraverso giochi di ruolo, simulazioni, affiancamento passivo in reparto, esercitazioni pratiche e testimonianze di manager e professionisti.
Oggetto del percorso del Rodacciai Academy saranno lezioni di meccanica, sull’uso degli strumenti di misura e delle macchine utensili, sul conseguimento di attestati di conduzione carroponte e carrelli elevatori, oltre a formazione tecnica generale e moduli dedicati all’Industria 4.0 e al tema della sicurezza.
Contenuti tecnici cui si affiancherà una fase dedicata all’orientamento al lavoro e lezioni di lean thinking, per insegnare le basi della strategia del “pensiero snello” e le competenze richieste dall’Industria 4.0.

L.S.

You May Also Like