Clean up the air, la campagna di Legambiente e Gomitolorosa

Legambiente e Gomitolorosa lanciano Clean up the air, una campagna dedicata al tema della qualità dell’aria, che mira alla promozione di uno stile di vita sano, per noi e l’ambiente.

Lanciata per informare e sensibilizzare i cittadini sull’importanza di adottare uno stile di vita più ecosostenibile, a partire dalle piccole abitudini quotidiane, Clean up the air fornisce numerosi consigli per tutti noi, raccolti nel Decalogo D’oro redatto da Legambiente e dall’Associazione Gomitolorosa.
Scopo della campagna è, infatti, la promozione di politiche pubbliche e stili di vita che favoriscano la salute delle persone ma anche la salubrità dell’ambiente, prevenendo i rischi causati dall’inquinamento e incentivando attività sociali che fomenta nolo sviluppo dell’economia circolare.
Tra i suggerimenti raccolti da Clean up the air per ridurre lo stress quotidiano e l’inquinamento dell’aria vi sono, ad esempio, attività da svolgere all’aperto, la scelta di muoversi a piedi o in bicicletta in città o con i mezzi pubblici, in car pooling e car sharing, e anche dedicarsi a lavoretti manuali o attività sociali e ricreative (fare giardinaggio, lavorare a maglia).
Anche le attività “al chiuso” possono essere eco and health friendly, quali aprire spesso le finestre per far cambiare l’aria in casa, soprattutto durante attività come cucinare, pulire, lavare, stirare.
Altri accorgimenti per ridurre l’inquinamento indoor sono, poi, regolare il termostato a una temperatura massima di 19 gradi, spegnere ogni volta la luce e gli standby, optare per vernici ad acqua, e utilizzare separatamente detersivi o altri detergenti per la casa. E, non da ultimo, scegliere un’offerta di energia verde certificata, prodotta da impianti alimentati da fonti rinnovabili.
Consigli raccolti in Clean up the air per promuovere attività di informazione e sensibilizzazione sul territorio, dato che “l’inquinamento atmosferico è tra le principali minacce per l’ambiente e per la salute. Secondo gli ultimi dati diffusi dall’agenzia europea per l’ambiente, ogni anno in Italia oltre 60.000 persone muoiono prematuramente per patologie legate allo smog”, ha dichiarato Stefano Ciafani, Presidente nazionale di Legambiente.
Solo adottando uno stile di vita più ecosostenibile, infatti, -prosegue Ciafani- possiamo aiutare l’ambiente e allo stesso migliorare la loro qualità di vita ed avere dei benefici sulla salute.

L.S.

You May Also Like