Raccolta differenziata: a Milano la fa la metà dei mercati

Con l’estensione del servizio nell’area Sud Ovest della città, a Milano la Raccolta differenziata raggiunge il 50% dei mercati.

Una percentuale cresciuta grazie all’estensione del servizio in altri 22 mercati comunali scoperti della città, avviato a fine gennaio 2018, nell’area a Sud-Ovest, portando la Raccolta differenziata anche a Papiniano – Sant’Agostino, San Marco, Arpino, Palmi, Ettore Ponti, Strozzi, Venegoni, Bentivoglio, Borsi, Giussani, Vespri Siciliani, Di Rudinì, Segneri, Tonezza, Curiel, Fratelli di Dio, Gratosoglio Nord, Pistoia, Arcangeli, Quartiere Olmi, Rondine, Ripa di Porta Ticinese.
Ad oggi, dunque, sono ben 46 i mercati -circa il 50%- ove è attivo il servizio, avviato a ottobre 2017 in via Cesariano, De Predis, Trechi, Zamagna, Bonola, Fauchè, Pascarella, Gaeta, Massara dei Capitani, Pareto, Osoppo, Traversi, Cantone, Zoagli, Pagano, Ardissone, Falck, Ciccotti.
Risultati che si avvicinano sempre più all’obiettivo dell’AMSA: portare la Raccolta differenziata in tutti i mercati cittadini entro la fine del 2018.
La Raccolta differenziata nei mercati cittadini rientra nel piano di azioni stabilito dal Comune e da AMSA per migliorare ulteriormente la qualità e quantità del servizio. Un progetto che sinora ha avuto ottimi risultati, con una percentuale del 54% lo scorso anno, “eleggendo” Milano prima città europea sopra il milione di abitanti a superare il 50%.
Nello specifico, l’estensione della Raccolta differenziata nei mercati si propone di recuperare i rifiuti organici. Pertanto, AMSA ha distribuito a oltre 700 bancarelle alimentari un kit in comodato d’uso gratuito per la raccolta e ha distribuito oltre 90.000 sacchi biodegradabili e compostabili.
Inoltre, nelle scorse settimane il personale AMSA ha anche distribuito tra gli operatori dei mercati del materiale informativo per aggiornarli sulle principali novità in materia di Raccolta.
Oltre al recupero dei rifiuti organici, il contributo degli operatori dei mercati è fondamentale per il recupero degli imballaggi in plastica, cartone e legno, raccolti insieme per poi essere smistati e recuperati in un apposito impianto.
Infine, nei mercati di via Fratelli di Dio, Venegoni e Tonezza i cittadini potranno anche beneficiare del CAM (Centro Ambientale Mobile), una ricicleria mobile ove gettare piccoli elettrodomestici, lampade, toner, contenitori etichettati per materiali pericolosi e oli vegetali/minerali.

Calendario del CAM qui.

L.S.

You May Also Like