Occupazione: a novembre scendono gli inattivi e salgono gli occupati. Dati Istat

Buone notizie dall’Istat sul fronte Occupazione. A novembre 2017 torna a salire la stima degli occupati (con un rialzo dello 0,3% rispetto al mese precedente, pari a 65mila unità in più), facendo salire il tasso di Occupazione al 58,4% (in aumento dello 0,2%). Lo ha comunicato l’Istituto Nazionale in una nota stampa lo scorso 9 gennaio.

Una crescita che abbraccia entrambe le componenti di genere e tutte le classi di età. Con la sola eccezione, la fascia dei 35-49enni. Secondo le rilevazioni crescono sia i dipendenti a tempo determinato, sia, e in misura maggiore, quelli a tempo determinato, mentre si registra una lieve flessione degli autonomi.
L’ Occupazione cresce anche in tutto il trimestre settembre-novembre, segnando un rialzo dello 0,4% (+83mila unità) rispetto al trimestre precedente.
Un aumento che coinvolge uomini e donne, con una maggiore incidenza sulla fascia degli over50, e, sebbene in misura inferiore, su quella 15-24, a fronte, invece, di un calo tra i 25-49enni. Un dato, tuttavia, che riguarda esclusivamente i dipendenti a tempo determinato, mentre diminuiscono gli indeterminati e restano invariati gli autonomi.
A novembre scende anche la stima delle persone in cerca di Occupazione, per il quarto mese consecutivo (-0,6%, -18 mila), con una maggiore incidenza per i più giovani. Di contro, però, aumenta il numero dei disoccupati over35.
In ogni caso, a novembre il tasso di disoccupazione si attesta all’11,0%, in calo dello 0,1% rispetto al mese precedente, mentre quello giovanile scende dell’1,3%, attestandosi al 32,7%.
In linea con ottobre, a novembre continua a diminuire la stima degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-0,5%, -61mila unità), soprattutto per la fasce over50 e 15-24, mentre cresce tra i 25-49enni. Complessivamente, il tasso di inattività scende al 34,3% (-0,1%).
A livello di trimestre, tra settembre e novembre alla crescita degli occupati si accompagna una riduzione dei disoccupati (-1,4%, -40mila) e degli inattivi (-0,3%, -43mila).
Anche su base annua, infine, cresce l’ Occupazione (+1,5%, +345mila), soprattutto per i lavoratori dipendenti (+497mila, di cui +450mila a termine e +48mila permanenti), mentre diminuisce il numero degli autonomi (-152 mila).

Rapporto completo qui.

L.S.

 

You May Also Like