Mercato dei farmaci equivalenti, i dati del Centro Studi Assogenerici

Continua il trend positivo per il settore dei farmaci equivalenti. Circa il 90% di essi è di classe A, quindi rimborsati dal Servizio Sanitario Nazionale.

Il mercato dei farmaci equivalenti conferma il suo trend positivo, attestandosi tra i segmenti più promettenti. Nel dettaglio si parla del 12,4% dell’intero comparto pharma, con una media del 21,5% per ogni confezione di medicinali venduta. Altro dato interessante è la categoria di riferimento più commercializzata, vale a dire che circa il 90% dei farmaci equivalenti è di classe A. Tradotto ciò vuol dire che una considerevole percentuale di tutto quello che viene acquistato è rimborsato dal Servizio Sanitario Nazionale. Le informazioni provengono dal Centro Studi Assogenerici, che come ogni anno trasmette il suo report sullo stato “di salute” dell’industria farmaceutica.

Mentre il resto del settore mostra segni di arretramento, i farmaci equivalenti rappresentano invece un’eccezione, con un tasso di crescita oscillante che va da un minimo 5,7% ad un potenziale massimo 9,5%. Sempre stando al report Assogenerici infatti, si assiste ad un ristagno generale tra l’1 e l’1,6%, con una brusca frenata per i medicinali “branded” e quelli con brevetto scaduto. Nonostante la maggiore fiducia verso i farmaci equivalenti, e il momentaneo rallentamento del restante indotto, i medicinali con brevetto scaduto sono ancora al vertice della piramide.

Questi ultimi infatti occupano quasi il 50% delle quote, seguiti da quelli coperti da brevetto e dai farmaci equivalenti, stabili e in rimonta. Da notare come il mercato sia dominato in particolare da due fenomeni, uno esterno e uno interno. Il primo riguarda il mutamento delle abitudini degli utenti, meno scettici nei confronti di prodotti che pur non avendo la “solita confezione” conservano la medesima molecola o principio attivo terapeutico. Il secondo è determinato dalle stesse dinamiche di produzione e di vendita, per cui con il termine delle coperture di brevetto le varie company hanno campo libero grazie alla liberalizzazione, e si accaparrano importanti fette di mercato imponendo propri prezzi e articoli.

 

 

You May Also Like