Pro e contro del lavoro online, l’altra faccia delle professioni digitali

Il lavoro online è crescita ma non sempre rappresenta un miglioramento in termini di qualità e remunerazione. Ecco i settori e i mestieri più in voga.

Il lavoro online, da remoto, a distanza, da casa, o che dir si voglia, è un settore in continua crescita ed evoluzione, ma accanto ai numerosi vantaggi vi sono anche delle criticità. Le professioni di questo comparto comprendono mansioni tra le più disparate, come revisione testi, moderazione delle conversazioni sui social network, inserimento dati, o produzione e pubblicazione di contenuti originali. Tra i vantaggi del lavoro online vi è la libertà, la flessibilità e la possibilità di poterlo svolgere in qualunque parte del mondo, ai propri ritmi. Tra gli svantaggi vi è però un livello di remunerazione che non sempre costituisce un miglioramento in termini di qualità della vita.

Secondo un recente studio effettuato dall’agenzia International Labour Organization, poco più del 30% dei soggetti che svolgono un lavoro online riesce ad avere uno stipendio tale da contribuire per il oltre il 50% al bilancio familiare. In pratica la maggior parte di chi opera dietro ad una tastiera ha difficoltà a mantenersi autonomamente. Il nodo fondamentale sono i livelli di paga media che negli ultimi anni è drasticamente calato per molti segmenti del lavoro online. Eppure questo tipo di figure sono molto richieste perché trovano spazio in comparti come turismo, intrattenimento, criptovalute, mutui e finanza.

Si tratta di soggetti con una buona istruzione, di frequente laureato o con master post laurea, che tuttavia svolgono compiti meccanici e ripetitivi a poco più di 3 dollari l’ora. Una delle strategie più efficaci per riuscire ad ottenere remunerazioni migliori e più alte, è quella di specializzarsi, di acquisire quante più competenze possibili per essere versatili e competitivi sul mercato. Attualmente le professioni più in voga nel panorama del lavoro online sono: social media manager o social media specialist, grafici e web designer, SEO specialist (esperti nel posizionamento dei siti sui motori di ricerca), pubblicisti, scrittori freelance, copywriter, sviluppatori di app e software.

 

 

You May Also Like