Bonus Mobili: agevolazioni fino a 10.000 euro

Con la legge di Stabilità 2016 è arrivata la proroga del bonus mobili ed elettrodomestici, che consiste in una detrazione fiscale del 50% sull’acquisto di mobili destinati all’arredo di immobili oggetto di ristrutturazione, anche se non totale, e di grandi elettrodomestici in classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni).

I soggetti che fruiscono della detrazione fiscale per interventi di recupero del patrimonio edilizio possono accedere al bonus fino al 31 dicembre 2016.

bonus mobiliPer poter beneficiare degli incentivi bisogna fruire della detrazione per interventi di ristrutturazione edilizia (non di riqualificazione energetica), per lavori di manutenzione straordinaria, restauro o risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia dell’appartamento o delle parti condominiali. Le spese devono essere sostenute in una data successiva a quella dell’inizio dei lavori (a partire dal 6 giugno 2013) e possono arrivare ad un valore complessivo non superiore a 10.000 euro.

Tra gli interventi che rientrano nei criteri per ottenere la detrazione sono la sostituzione di infissi esterni con modifica di materiale o tipologia di infissi, la realizzazione di recinzioni, muri di cinta e cancellate, la realizzazione di una mansarda o di un balcone o l’installazione di ascensori e scale di sicurezza.

Non è possibile usufruire del bonus per lavori di manutenzione ordinaria su singoli appartamenti come la tinteggiatura di pareti e soffitti, la sostituzione di pavimenti, la sostituzione di infissi esterni, il rifacimento di intonaci interni e nel caso in cui ci si limiti ad installare impianti se non sono previsti veri e propri interventi sull’immobile.

La detrazione per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici si ottiene indicando le spese sostenute nella dichiarazione dei redditi (modello 730 o modello Unico persone fisiche) e viene ripartita in 10 quote annuali di pari importo.

Le giovani coppie che acquistano casa da adibire ad abitazione principale hanno diritto ad un ulteriore bonus. La detrazione del 50% sull’acquisto di nuovi arredi (fino a 16mila euro di acquisti) è riservato a coniugi o conviventi da almeno tre anni, in cui almeno uno dei due abbia meno di 35 anni.

You May Also Like