Cresce l’ economia digitale. Nel 2018 previsti 1300 miliardi di investimenti

L’ economia digitale è in espansione e si integra sempre più nei processi aziendali, al punto che entro il 2021 modificherà completamente il loro modus operandi. A rivelarlo sono gli ultimi prospetti di IDC, leader nello studio di tecnologie cloud, AI, AR/VR, big data, cognitive, digital transformation, IoT, mobile e robotics.

Una proiezione secondo cui già quest’anno la spesa complessiva a livello globale per l’ economia digitale potrebbe crescere fino a raggiungere investimenti per 1300 miliardi di dollari, destinati allo sviluppo di nuovi modelli di business.
Una cifra in netta crescita rispetto al 2017, con un incremento calcolato intorno al 16,8%, e che sarà persino maggiore nel 2019, quando per l’ economia digitale si investiranno circa 1700 miliardi di dollari, il 42% in più rispetto allo scorso anno.
Secondo IDC tutti questi investimenti saranno destinati allo sviluppo della Terza Piattaforma, un paradigma tecnologico che richiede l’integrazione di risorse e applicazioni tra cui tecnologie quali cloud, mobility, social e big data & analytics.
Investimenti che, tuttavia, comporteranno, di contro, un taglio di quelli sinora destinati al mantenimento delle infrastrutture ICT già esistenti.
Nello specifico, le importanti cifre stimate saranno in gran parte impiegate per sviluppare Acceleratori dell’Innovazione quali 3D Printing, blockchain, cognitive/IA, realtà aumentata e virtuale, robotica e tecnologie nell’IoT.
Naturalmente, l’economia digitale italiana non sarà esente da questa corrente, come confermano in parte i numeri relativi al 2017, anno in cui si è assistito a uno sviluppo progressivo del mercato ICT (+1,9%), per un valore complessivo di 30 miliardi di euro.
Aumento che ha riguardato in particolar modo gli Acceleratori dell’Innovazione, con il cloud cresciuto del 27,8% e la realtà aumentata/virtuale del 335,6%.
Parimenti, così come nel resto del mondo, anche in Italia la crescente concentrazione degli investimenti per l’economia digitale nell’ambito della Terza piattaforma comporterà una contrazione della spesa sinora destinata alla Seconda Piattaforma e alle infrastrutture tradizionali.
L.S.

You May Also Like