Biometano per arrestare il cambiamento climatico, la rivoluzione “green”

Carburante amico dell’ambiente e svolta per il futuro della sicurezza energetica, il biometano come scelta ecosostenibile in un’ottica di responsabilità.

Nel processo di transizione energetica vero la decarbonizzazione il biometano rappresenta una risorsa promettente in un’ottica di tutela ambientale. I dati sul cambiamento climatico riferiti dall’agenzia ONU IPCC sono a dir poco allarmanti, così torna al centro la questione dello sfruttamento delle fonti rinnovabili per ridurre l’inquinamento e le emissioni di Co2. Qui entra in gioco il biometano, come carburante non fossile da utilizzare parallelamente al fotovoltaico e all’eolico, in ambito industriale così come in una dimensione di fruizione quotidiana. Il processo di produzione del combustibile dal biogas passa attraverso la “digestione anaerobica” di scarti reflui, sottoprodotti agricoli, fognari e zootecnici, oltre alla frazione organica dei rifiuti urbani nella raccolta differenziata dell’umido.

Incentivare lo sviluppo del biometano vuol dire eliminare gli ostacoli burocratici favorendo gli incentivi per la riconversione degli impianti. Seguendo questo percorso si stima che entro il 2050 si potrebbero ridurre le emissioni nocive di oltre 197 milioni di tonnellate in Co2. Sono già noti i progressi nel campo della mobilità elettrica, sia cittadina che commerciale, e in da questo punto di vista il biometano potrebbe essere un prezioso alleato in ambiti difficilmente elettrificabili. Si pensa ad esempio ai trasporti navali, industriali o a quelli pubblici, con un impatto positivo anche in termini di occupazione.

Implementando l’offerta di biometano, migliorando sia la quantità che la qualità del prodotto, si riuscirebbe a creare altre 20mila posti di lavoro entro il 2030. Passi ulteriori saranno l’uso del biogas per alimentare le auto, attingendo dalle cosiddette “acque nere”. Per cominciare l’obiettivo è arrivare a produrre una quantità di combustibile in grado di alimentare gli stessi veicoli destinati alla raccolta dei rifiuti, creando un circolo virtuoso a zero costi e a zero emissioni. Dal comparto logistico a quello industriale, da quello automotive al riscaldamento domestico, il biometano può essere davvero uno strumento vincente per costruire un futuro più ecosostenibile.

 

 

 

 

 

You May Also Like