Motivare il personale, stimolare i collaboratori a fare di più e meglio

Entusiasmo e soddisfazione sono tra gli ingredienti essenziali della produttività, per motivare il personale però i soldi non sono tutto, il segreto è qui.

La promessa di una busta paga più “pesante” può non bastare a motivare il personale. Per rendere più efficienti e produttivi i propri dipendenti la strategia è più elaborata, comprende un mix di empatia e psicologia manageriale. Motivare il personale per alcuni è una dote naturale, per altri è un’abilità da sviluppare, da affinare con la pratica e gli anni, ma anche informandosi e tenendo la mente aperta ai buoni consigli. Di seguito un vademecum per imparare a tirare fuori il meglio da ogni collaboratore:

Condividere la mission aziendale. Uno dei metodi più efficaci per motivare il personale è fare in modo che ogni risorsa sia consapevole del “perché” si svolge quell’attività. Fabbricare mobili a lungo andare può diventare meccanico e deprimente, ma immaginando di realizzare prodotti di qualità che arricchiranno la casa delle persone per anni il punto di vista e l’atteggiamento cambiano radicalmente.

Ogni pezzo è importante. Chi si occupa di compiti ripetitivi e apparentemente fini a se stessi può sentirsi spesso isolato e annoiato. Per motivare il personale occorre far comprendere che ciascun reparto è funzionale ad un altro e che ogni ingranaggio è vitale all’intero organismo dell’impresa.

I soldi contano ma bisogna farli contare. Guadagnare di più piace a tutti, ma nella maggior parte dei casi non ci si può permettere aumenti di stipendio a pioggia. Si possono ipotizzare ad esempio piani di azionariato così che un maggior successo della società si rifletterà anche sulle paghe, e questo sarà un ottimo sistema per motivare il personale.

Personalizzare i rapporti con i dipendenti. Un collaboratore che si sente “solo uno dei tanti” un numero in mezzo agli altri, farà lo stretto indispensabile, e con il tempo nemmeno quello. Motivare il personale passa anche per conoscere gli individui, dargli un volto, una storia, una famiglia, sogni e ambizioni.

Incentivare la crescita e premiare i risultati. Motivare il personale è importante ma lo è anche non farsi scappare i componenti più validi. Per fare questo non bisogna mai trascurare il riconoscimento del merito, e dare a chi si è impegnato o distinto l’opportunità di crescere e migliorare.

 

Articoli correlati