Assunzioni agevolate, nuovi incentivi 2017

Con la legge di Bilancio 2017 sono state introdotte delle modifiche alle regole sugli incentivi previsti dal Jobs Act.

Con la manovra trovano spazio nuove assunzioni agevolate riservate ai giovani, grazie agli incentivi per i datori di lavoro che assumeranno giovani che hanno fatto stage o tirocini formativi in azienda dal 1° gennaio al 31 dicembre 2017.

assunzioni agevolateLe risorse stanziate dovrebbero essere di circa 700 milioni di euro, la maggior parte dei quali provenienti dall’UE, allo scopo di favorire l’occupazione, soprattutto dei giovani. La manovra dovrebbe consistere in uno sgravio per 36 mesi a favore delle imprese e i datori di lavoro che assumono giovani con contratto di apprendistato o a tempo indeterminato al termine del tirocinio curriculare se studenti universitari. L’incentivo è previsto anche se il lavoratore assunto è stato formato grazie all’alternanza scuola-lavoro, purché entro sei mesi dal diploma.

La manovra interessa anche i datori di lavoro che assumono un giovane che ha partecipato al programma Europeo Garanzia Giovani. Potranno usufruire della decontribuzione per i contratti a tempo indeterminato, per quelli di apprendistato e per quelli a tempo determinato di almeno sei mesi.

“L’altro intervento, che però non sta nella Legge di Bilancio ma attinge 530 milioni dai fondi europei destinati alla coesione, introduce un incentivo alle assunzioni in tutte le regioni del Sud” ha aggiunto il ministro del Lavoro Giuliano Poletti. “Vale per un anno, sino ad un massimo di 8.060 euro a lavoratore e servirà a favorire l’assunzione di giovani sino a 25 anni e lavoratori che hanno perso un lavoro da almeno 6 mesi, in questo caso senza vincoli d’età”.

Le assunzioni agevolate rimarranno in vigore solo per il 2017. Dal 2018 entrerà in vigore la riforma dell’IRPEF e occorrerà rivedere le nuove misure da attuare.

Ti potrebbero interessare anche:

Bitnami