Medicina e Chirurgia: l’identikit dei Laureati in questo corso di studi

In occasione dei test di ingresso per l’anno accademico 2017/2018 per accedere al percorso di studi a ciclo unico in Medicina e Chirurgia, il Consorzio interuniversitario AlmaLaurea ha tracciato l’identikit formativo e professionale dei Laureati in questo indirizzo che hanno già concluso l’intero percorso.

Dall’analisi condotta è emerso che i Laureati in Medicina e Chirurgia provengono principalmente da un liceo scientifico (59%) o classico (32%). In media completano la carriera universitaria a 27 anni, impiegando ben 7,3 anni per acquisire il titolo, con una votazione media di laurea pari a 110.
Il 71% dei Laureati in Medicina e Chirurgia segue la maggioranza delle lezioni e il 42% durante gli studi svolge un buon numero di stage formativi.
Tuttavia, al termine del ciclo di studi, soltanto il 65% dei Laureati si dichiara soddisfatto della scelta fatta, al punto che anche potendo tornare indietro risceglierebbe lo stesso corso e ateneo.
Quasi il 90% dei Laureati in Medicina e Chiururgia (l’88%) dopo la laurea è impegnato in un’attività di formazione, che varia dai tirocini nel 70% dei casi, a scuole di specializzazione post-laurea (nel 39%) e collaborazione volontaria (29%).
Al loro ingresso vero e proprio nel mercato del lavoro, che avviene a circa dodici mesi dopo la laurea, questo gruppo di Laureati riscontra un ottimo tasso occupazionale, pari al 64% dei laureati, considerando anche quelli che sono in formazione retribuita.
Un ingresso anche abbastanza rapido, considerato che trovano la prima occupazione – nella stragrande maggioranza dei casi solo dopo aver conseguito il titolo a ciclo unico (86%) – a 2,3 mesi dall’inizio della ricerca. Molti, inoltre, optano per un’attività autonoma (46%). In ogni caso, le retribuzioni dei Laureati in questa disciplina sono elevate, circa 1.530euro netti mensili.
Una situazione che migliora a cinque anni dal titolo, con il tasso di occupazione che arriva al 95% e il lavoro autonomo al 51%, mentre le retribuzioni raggiungono i 1.810euro netti al mese.
In generale, nella quasi totalità dei casi (89%), infine, i Laureati in Medicina e Chirurgia si inseriscono nell’ambito della sanità (89%) se per il 97% di loro la laurea è richiesta per Legge per l’esercizio della professione, per l’89% si rivelano molto utili le competenze apprese durante il ciclo di studi universitari.

L.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Bitnami