Dress code in ufficio. Ecco come vestirsi per andare a lavoro

Al momento dell’ingresso nel mercato del lavoro o in una nuova azienda, ci chiediamo spesso quale sia il Dress code più idoneo da adottare. Effettivamente, il codice di abbigliamento è una di quelle “consuetudini” non sempre esplicitate nel regolamento aziendale. Tuttavia, esistono dei principi base che possono esserci di aiuto in qualsiasi momento.

Capita spesso che si voglia andare a lavoro vestiti “comodi”, magari in modo sportivo, o con capi originali che rispecchino la nostra personalità.

Tuttavia, la faccenda Dress code è fondamentale come l’atteggiamento, la disciplina, l’operatività e tutti gli altri fattori che delineano la nostra vita professionale.

E presentarsi in azienda vestiti in maniera “poco professionale” può persino portare a dei richiami formali da parte dei responsabili delle Risorse Umane.

Effettivamente, la questione Dress code non è semplice dal punto di vista giuridico, ma si possono individuare alcune linee guida generali che distinguono il “codice di abbigliamento” sul posto di lavoro in due diverse situazioni.

Nel caso in cui le mansioni assegnateci prevedono una divisa obbligatoria per questioni di sicurezza (come nel settore edile e industriale, ad esempio), allora il regolamento prevede obbligatoriamente che si indossino determinati indumenti e DPI (Dispositivi di Protezione Individuale), per consentirci di svolgere il nostro lavoro in sicurezza, come stabilito dal D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81, noto anche come Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro. Una norma la cui non osservanza comporta sanzioni quali ammende o persino fino a un mese di detenzione.

Per quanto concerne, invece, le mansioni che non richiedono una divisa per motivi di sicurezza, la casistica varia da un’azienda all’altra. Se alcune stabiliscono una divisa o un determinato Dress code per promuovere una specifica immagine di sé, viene specificato nel regolamento interno, senza possibilità di replica per il lavoratore.

Lo stesso discorso vale per le aziende che stabiliscono nel proprio DVR o nella propria policy interna un determinato Dress code per i propri dipendenti.

Tuttavia, anche in mancanza di tali specifiche, resta comunque opportuno abbigliarsi in maniera appropriata in base al luogo e al tipo di mansione. In generale, vale la regola di optare per un abbigliamento semplice e discreto, indice di rispetto verso l’immagine aziendale e nei confronti dei propri colleghi.

L.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Bitnami