CAMMINI E PERCORSI, il bando 2017 dell’Agenzia del Demanio

E’ in arrivo CAMMINI E PERCORSI, il bando 2017 dell’Agenzia del Demanio per la riqualifica di proprietà pubbliche in attività dedicate al turismo. 103 gli immobili messi a disposizione entro l’estate. Via libera alle candidature, anche da parte di cooperative e associazioni giovanili.

CAMMINI E PERCORSIDopo il successo di Valore Paese Fari, arriva CAMMINI E PERCORSI, la nuova iniziativa promossa dall’Agenzia del Demanio in collaborazione con il Ministero dei beni Culturali e del Turismo (MIBACT) e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT), presentata a Roma lo scorso 10 maggio.

Obiettivo del progetto è la riqualifica e conversione di beni pubblici dislocati lungo percorsi ciclo-pedonali e itinerari storico-religiosi del Paese in “contenitori di servizi ed esperienze autentiche” per tutti gli amanti dello slow travel.

L’iniziativa vuole, inoltre, agevolare i giovani imprenditori under 40, le cooperative e le associazioni, la cui partecipazione al bando di gara potrebbe tramutarsi nell’avvio di un’attività di punti d’informazione e ristoro verso un turismo consapevole e sostenibile per turisti, camminatori, ciclisti e pellegrini, che ogni anno percorrono questi itinerari in tutte le regioni italiane.

In Italia sono complessivamente 300 le infrastrutture pubbliche distribuite sui ” CAMMINI E PERCORSI ” ciclo-pedonali o storico-religiosi che nel prossimo triennio saranno dati in concessione per riqualificarli.

Il bando 2017 dell’Agenzia del Demanio assegnerà 103 edifici, di cui 43 dello Stato, 50 degli Enti Territoriali e 10 di Anas.

Non edifici qualunque ma strutture edilizie tipiche della tradizione locale, quali masserie, case cantoniere, monasteri, rifugi, caselli idraulici, ma anche strutture di pregio come castelli e ville.

I vincitori di CAMMINI E PERCORSI dovranno, quindi, riqualificare i beni concessi per tramutarli in strutture di ospitalità e servizi a pellegrini, turisti, ciclisti e, in generale, a tutti gli amanti della mobilità eco-sostenibile.

Nel caso di cooperative, associazioni e imprese di under 40 i beni saranno concessi gratuitamente per 9 anni, rinnovabili per la stessa durata.

Nei casi, invece, di progetti di grande conversione, la concessione potrà durare dai 6 ai 50 anni.

Per maggiori informazioni visitare il sito dell’Agenzia del Demanio.

L.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Bitnami