Rifiuti: nel 2016 riciclo del vetro aumentato dell’1,6%

Anche nel 2016 si è confermato il trend positivo della raccolta differenziata e del riciclo del vetro in Italia.

Secondo i dati elaborati da CoReVe – Consorzio Recupero Vetro, nel 2016 la raccolta differenziata del vetro è stata di circa 1.864.000 tonnellate. Rispetto all’anno precedente si è registrato un incremento del 2,1%. Bene soprattutto il sud (+6,5%) e il Centro (+4,2%).

Le tonnellate di vetro riciclate a livello nazionale sono state 1.687.553, con un incremento dell’1,6% rispetto al 2015. Il tasso di riciclo, ovvero il rapporto tra quanto riciclato e l’immesso al consumo, è cresciuto dello 0,5%.

L’immesso al consumo degli imballaggi in vetro nel 2016 a livello nazionale è stato di circa 2.364.052 tonnellate. L’aumento rispetto al 2015 (2.342.845 tonnellate) è stato dello 0,9%.

“Il 2016 è stato un anno positivo per la raccolta e il riciclo del vetro nel nostro Paese. Le regioni del Sud stanno migliorando ma le istituzioni e Coreve dovranno fare ogni sforzo perché il recupero sia maggiore”. Questa l’idea di Franco Grisan, presidente Coreve, per poter raggiungere l’obiettivo di 90% di riciclo fissato dal Parlamento Europeo.

Se al Nord la raccolta è ormai consolidata e il dato è rimasto sostanzialmente stabile, nel resto d’Italia la situazione continua a migliorare. Le regioni più virtuose nel Mezzogiorno sono Calabria (+35,3%), Sicilia (+14,4%) e Puglia (+10%). Più contenuti, ma comunque in miglioramento, i risultati registrati in Sardegna (+4,7%), Basilicata (+2,5%), Abruzzo (+2,1%) e Campania (+0,8%). Al centro le performance migliori sono state registrate nel Lazio (+11,3%) e in Umbria (+9,7%).

La raccolta pro capite si è attestata a livello nazionale a 30,7 kg/ab, rispetto ai 30 kg/ab del 2015. Il Nord si è confermato al primo posto con 39,4 kg per abitante, seguito dal Centro con 27,6 kg/ab. Al Sud il valore medio è stato invece di 21 kg/ab.

Ti potrebbero interessare anche:

Bitnami