Agricoltura 2.0, evoluzione del settore rurale nell’era digitale

Droni, app, sensori e coltivazioni intelligenti, tutte le innovazioni tecnologiche ed informatiche che stanno introducendo l’era dell’agricoltura 2.0.

Il settore rurale sta gradualmente ma radicalmente cambiando, tanto da far parlare di agricoltura 2.0. Mentre l’economia riscopre la campagna come risorsa, e le imprese investono in attività legate al comparto agro-alimentare, la tradizione si fonde sempre più con l’innovazione. Le evoluzioni tecnologiche ed informatiche hanno ormai contagiato il segmento produttivo che fa parte delle radici storiche di tutti i paesi industrializzati. Fino a qualche anno fa il top dell’automazione applicata alla coltivazione della terra era rappresentato al massimo dai meccanismi temporizzati per l’irrigazione. Oggi l’agricoltura 2.0 vuol dire app per la gestione dei campi da remoto, utilizzo di speciali sensori che misurano la temperatura del suolo, oltre a dispositivi per il monitoraggio del terreno.

L’intento non è quello di “snaturare” l’elemento più genuino per antonomasia, ma bensì quello di ottimizzare le risorse a disposizione, evitando ad esempio di recarsi direttamente in loco per effettuare controlli di routine. I droni sono già impiegati per sorvolare aree molto estese o per distribuire fertilizzanti e pesticidi, ma ora vengono anche utilizzati addirittura trattori robotizzati che si possono guidare a distanza.Si stima che nel 2025 la popolazione mondiale raggiungerà gli 8 miliardi di abitanti, di conseguenza ci sarà un maggiore fabbisogno di cibo, e l’agricoltura 2.0 può essere la risposta per incrementare la produttività dei raccolti. Migliorare l’efficienza passa per soluzioni evolute come la connettività in rete, consentendo agli operatori di essere “presenti”  in ogni momento tramite un tablet o uno smartphone.

L’agricoltura 2.0 si muove rapidamente anche in direzione dell’eco-sostenibilità, sfruttando ad esempio energie rinnovabili come l’eolico o il fotovoltaico per alimentare gli impianti di lavorazione. I bruschi cambiamenti climatici sono da sempre un fattore con cui ogni realtà contadina deve per forza confrontarsi, sia nel bene che nel male. Anche in questo frangente la tecnologia assume un ruolo determinante, ad esempio nel rilevamento delle condizioni meteorologiche.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Bitnami