Tecnocasa: quanti metri quadri si comprano in Italia con 200mila euro?

Il mattone, si sa, è un po’ la “comfort zone” di tutti noi. La casa rappresenta, infatti, quel luogo dove, negli arredi così come nell’ordine (o meno) con cui teniamo le nostre cose, riflettiamo la nostra personalità, dove ci sentiamo protetti e che, salvo casi estremi, nessuno può portarci via. Gran bella cosa, quindi, la casa di proprietà ma a quale prezzo? Ce lo dice Tecnocasa, che ha condotto uno studio su quanti metri quadri si comperano nelle varie città italiane avendo a disposizione un budget di 200mila euro.

TecnocasaNell’indagine l’Ufficio Studi di Tecnocasa ha preso in considerazione un valore medio per ogni città, escludendo, quindi, i top price, e solo in riferimento alla categoria “medio usato”.

Prima classificata in assoluto come città più cara d’Italia per l’acquisto di un appartamento è Roma. Se nella capitale, infatti, con 200mila euro si comprano appena 66 mq, a parità di importo la metratura si riduce ancor di più man mano che ci si sposta verso il centro, scendendo a 37 metri quadri. Se poi, infine, si predilige un nido nel centro storico della Città Eterna, ci si dovrà accontentare di un’abitazione ancora più piccola.

Subito dopo Roma si posiziona Milano, dove in media con la cifra indicata si può acquistare un appartamento di 74mq, che scendono a meno della metà (34mq) se ci si orienta verso un acquisto in centro città.

Sul podio, terza classificata, Firenze. Qui con 200mila euro si può ambire a una casa di 78 mq, che diventano 60 se la scelta ricade sul centro.

A seguire Napoli, Bologna e Bari, rispettivamente con 96, 112 e 139 mq. Pari classificate, invece, Torino e Verona, dove 200mila euro danno accesso agli agi di un immobile di circa 146 mq.

Tra le più economiche Genova, posizionata penultima con 157 mq, mentre il primato per “città più economica in assoluto per comprare casa” va a Palermo, dove, a fronte di un prezzo medio al mq di 1169euro, con la cifra supposta si può ambire a ben 170 mq.

Per visualizzare il comunicato stampa Tecnocasa cliccare qui.

L.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Bitnami