Turismo italiano: ad agosto cresciuti occupati e imprese

Estate positiva questa per il turismo italiano. Questo 2016 ha visto infatti il settore crescere gli occupati del 4,3%, con oltre 64mila nuovi lavoratori rispetto all’agosto del 2015 e 9.335 imprese in più (+2,2% rispetto allo scorso anno).

Se sul fronte del commercio l’estate 2016 non è stata positiva, le stime dell’Osservatorio Confesercenti hanno confermato invece il buon andamento delle attività di accoglienza.

turismoL’Osservatorio ha registrato a fine agosto nel turismo 1.559.748 occupati, cresciuti più velocemente nel comparto della ricettività: gli addetti dell’alloggio passano dai 245.138 di agosto 2015 ai 259.740 di quest’anno, con un’accelerazione del 6%. La ristorazione è il ramo ad aver fatto registrare l’aumento maggiore di occupati: nel 2016 sono 1.3 milioni, oltre 50mila in più rispetto allo stesso mese dell’anno passato (+4%).

Secondo un’indagine SWG la tendenza positiva del settore turismo potrebbe continuare a settembre: “un’onda lunga dell’estate di particolare consistenza, con 6,4 milioni di vacanzieri nel mese e una spesa stimata di 4,4 miliardi, e molte imprese della ricettività, dagli alberghi ai villaggi vacanze, allungheranno eccezionalmente la stagione fino ad ottobre”.

“I settori dell’alloggio e della ristorazione dimostrano una buona vitalità, confermando di essere tra i principali motori dell’economia italiana se è vero, come crediamo e come suggerisce anche il Mef, che l’Italia del futuro verrà trainata soprattutto dalla cosiddetta economia dei servizi, il turismo è certamente uno dei settori su cui occorre puntare con maggiore forza, perché strategico per la crescita e per l’occupazione”, spiega Massimo Vivoli, presidente di Confesercenti.

Ti potrebbero interessare anche: