Boom della sharing economy immobiliare. La ricerca di Uniplaces

In Italia l’economia della condivisione cresce sempre più. Anche nel mercato degli affitti. Ed è boom per la sharing economy immobiliare. Lo rivela una ricerca condotta da Uniplaces, leader nel settore degli affitti per studenti universitari.

sharing economy immobiliareE’ in costante mutamento il mercato delle case, che stanno passando in maniera graduale ma naturale dalle bacheche fisiche di annunci a quelle virtuali dei portali di riferimento.

Il primo dato interessante rilevato da Uniplaces è la tipologia di utenti che usufruisce dei servizi offerti dalla sharing economy immobiliare.

L’84% dei proprietari di casa 2.0 ha dichiarato che l’affitto di case non rappresenta la sua principale attività né ambisce a una carriera al suo interno.

Il 63% dei proprietari dichiara, infatti, di possedere una sola proprietà da locare, mentre il 20% ne ha due e nel 38% dei casi l’utente locatore è inquilino dello stesso appartamento di cui affitta una o più stanze.

Piuttosto, la maggior parte degli attori dei portali di annunci di case è costituita da proprietari, inquilini e soprattutto coinquilini.

Colpisce, inoltre, il dato che non siano solo i più giovani a trarre beneficio dalla sharing economy immobiliare. Anche le persone più mature, meno avvezze alluso di strumenti tecnologici, utilizzano le piattaforme apposite per locare i loro appartamenti.

Se, infatti, il 12% degli utenti del servizio è under 35, l’8% rappresenta la fascia over 65. Proprio questo è “il bello” dell’economia della condivisione secondo Giampiero Marinò, Country Manager di Uniplaces per l’Italia: dare a tutti la possibilità di “sfruttare appieno le proprie risorse, riducendo gli sprechi e creando valore”.

Sulla predilezione, infine, degli affitti di medio-lungo periodo rispetto a quelli brevi a scopo turistico, il 78% degli intervistati dichiara che la comodità sia la determinante nella scelta del tipo di locazione.

Un soggiorno di maggiore durata garantisce, infatti, maggiore tranquillità e la possibilità di instaurare un rapporto di fiducia tra le parti.

L.S.

Ti potrebbero interessare anche: