Partite Iva: 39.594 nuove aperture nel 2016

Nel mese di settembre 2016 sono state aperte 39.594 nuove partite Iva. A comunicarlo è stato il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Secondo quanto emerge dall’Osservatorio sulle partite Iva di settembre 2016 diffuse dal Dipartimento delle Finanze del Mef rispetto allo stesso mese dell’anno scorso si è registrata una flessione del 6,1%.

partita-iva-2017Per quanto riguarda la distribuzione per natura giuridica il report del Mef indica che il 73,1% delle nuove partite Iva è stato aperto dalle persone fisiche, il 21,6% dalle società di capitali mentre il 4,4% da società di persone.

La percentuale dei “non residenti” e “altre forme giuridiche” è pari allo 0,8%. Rispetto al mese di settembre 2015 si rileva un lieve aumento del 2,7 % di aperture per le società di capitali, mentre per le persone fisiche e le società di persone un calo di circa l’8%.

Dal documento emerge inoltre che per quanto concerne la ripartizione territoriale, il 41,3% delle nuove aperture si trova nelle regioni del Nord Italia, il 22,6% al Centro e il 35,8% al Sud e Isole. Rispetto allo stesso mese dell’anno scorso, è il Molise la regione con un incremento maggiore incremento di avviamenti (+27,5%), mentre l’aumento di nuove partite Iva è minore in Sardegna (+11%) e Calabria (+5,1%). Le flessioni più significative si sono registrate in Valle d’Aosta (-18,1%), Abruzzo (-16,5%) e Liguria (-13,3%).

Il commercio è il settore produttivo che ha fatto registrare il maggior numero di avviamenti di partite Iva (+23%), seguito dalle attività professionali (12,7%) e dall’agricoltura (11,6%).

Ti potrebbero interessare anche:

Bitnami