Contributi 2017 artigiani e commercianti: informazioni e scadenze

Il provvedimento Salva Italia prevede che le aliquote per i contributi di artigiani e commercianti corrispondano al 24%, come conferma la circola Inps 22/2017: i dati relativi ai contributi di artigiani e commercianti, quindi, sono stati aggiornati in relazione al 2017, per cercare di arrivare attorno alla percentuale indicata dall’Inps.

ContributiI report dell’Inps indicano che la contribuzione di artigiani e commercianti, per il 2017, ha avuto un incremento dello 0,45% rispetto all’anno scorso: attualmente, infatti, le aliquote per i contributi degli artigiani sono del 23,55%, mentre, per quanto riguarda gli artigiani, la percentuale si aggira attorno al 23,64%. Stando a questi dati, ci si sta avvicinando rapidamente a quanto indica l’Inps.

In riferimento ai lavoratori autonomi, invece, si attesta una riduzione del 50% per quanto riguarda la contribuzione degli over 65 già titolari di pensioni, mentre in relazione ai lavoratori di età inferiore ai 21 anni iscritti alla gestione commercianti, è confermato il versamento da parte degli stessi di un contributo previdenziale del 20,55%, in caso si tratti di artigiani, e del 20,64%, se di parla di artigiani.

Il punto dal quale si parte per calcolare i contributi è il reddito d’impresa: si fa, quindi, riferimento a questa cifra come base imponibile provvisoria per poter provvedere al pagamento della contribuzione entro la data di scadenza (quella che figura nella dichiarazione del 2016).
In particolare, focalizzandosi proprio sulle scadenze, il calendario prevede come termini di pagamento una dilazione della contribuzione in quattro rate, sancendo le seguenti date:

  • 16 Maggio 2017
  • 21 Agosto 2017
  • 16 Novembre 2017
  • 16 Febbraio 2018

V.G.

Ti potrebbero interessare anche:

Bitnami