Occupazione: aumentano le professioni digitali

In un periodo non positivo dal punto di vista economico e con l’occupazione che fatica a ritornare a crescere, c’è nel nostro paese un settore che pare non risentire della crisi. Le nuove professioni digitali, infatti, hanno fatto registrare una crescita del 20-27%, con picchi fino al 30%.

Secondo i dati Michael Page riportati da Business People, nonostante il digitale non costituisca ancora un grossa fetta del mercato, le chance per i professionisti italiani del settore continuano ad aumentare.

professioni digitali“Il trend occupazionale per le professioni digitali ha registrato una crescita tra il 20 e il 27% anno su anno, a seconda della figura richiesta, con picchi che arrivano al 30% per la figura del Programmatic Buying Manager. Gli stipendi partono da un minimo di 40 mila euro annui lordi e possono raggiungere i 100 mila euro per chi ha oltre 12 anni di esperienza” ha affermato Andrea Policardi manager e responsabile della divisione Digital&New Media di Michael Page.

I profili professionali che risultano essere i più ricercati del momento sono il Programmatic buying manager (responsabile vendite online per un target mirato e selezionato), l’E-commerce manager (responsabile vendite online), il Web marketing manager (responsabile strategie di vendita), il Seo/Sem manager (coordinatore delle strategie di posizionamento del brand) e il Chief technology officer (responsabile delle applicazioni tecnologiche dei prodotti).

Ti potrebbero interessare anche:

Bitnami