La top 10 degli artigiani più “ricchi” del web secondo ProntoPro

Il web, è risaputo, è un importante strumento di promozione per tutti i professionisti, artigiani compresi, che possono sfruttare canali di promozione che vanno oltre il tradizionale passaparola, ampliando notevolmente il proprio bacino d’utenza e, di conseguenza, i propri introiti.

Lo rileva una recente ricerca condotta dall’Osservatorio di ProntoPro.it che ha evidenziato gli artigiani più “ricchi” del web, ovvero quelli che hanno fatturato di più nel 2017 sfruttando il potenziale di Internet.
Dallo studio sono risultati primi classificati gli elettricisti , la cui categoria solo grazie all’online ha generato complessivamente un giro di affari di 10.060.800 euro.
Si aggiudicano il secondo posto, invece, gli idraulici , scesi di un gradino rispetto alla classifica dello scorso anno, che nel 2017 hanno inviato preventivi per un valore pari a 8.588.000 euro.
Si posizionano terzi, invece, gli imbianchini, che nel 2017 hanno generato un giro di affari di 8.187.500 euro, oltre a dimostrarsi una categoria molto aperta alla digitalizzazione.
L’indagine rileva anche un momento di grande espansione sul web per i traslocatori, che nel 2017 hanno inviato preventivi per un valore di 7.226.000 euro.
Più in basso nella classifica degli artigiani più cliccati sul web vi sono, poi, i fabbri e i serramentisti, i cui preventivi online hanno generato un valore rispettivamente di 6.325.500 euro e di 5.521.000 euro.
Molto ricercati e richiesti dagli internauti sono anche gli installatori di impianti di antifurti e videosorveglianza, che nel 2017 hanno generato un giro di affari pari a 5.022.800 euro, a dimostrazione della particolare attenzione degli italiani verso misure di sicurezza per proteggere la propria abitazione dai ladri.
Tra gli artigiani più presenti e richiesti dal popolo del web non possono mancare, infine, i giardinieri (con 4.414.700 euro), i piastrellisti (con 3.850.500 euro) e i falegnami (con 1.520.000 euro).
Questi dati confermano quindi che la tecnologia può “spingere” anche i mestieri più tradizionali.

L.S.

Ti potrebbero interessare anche: