Ingegneri: ecco quanto guadagnano in italia

Nonostante la crisi occupazionale, laurearsi ha ancora i suoi vantaggi in termini di retribuzione e soddisfazione professionale, soprattutto per gli Ingegneri. A rivelarlo sono i dati annuali relativi a carriere e retribuzioni emersi da fonti universitarie, associazioni di categoria e riviste specializzate.

Secondo le statistiche, infatti, il 93,6% dei laureati in ingegneria trova un impiego già entro il primo anno dal conseguimento del titolo e percepisce uno stipendio medio netto di 1.717 euro al mese, nettamente superiore rispetto a tutti gli altri colleghi neolaureati.
Ulteriore conferma proviene anche dalla classifica mondiale dei corsi di studi che portano alle carriere meglio pagate, in cui dieci posizioni su venti sono occupate da corsi di ingegneria.

Che si tratti di Ingegneri nel settore petrolifero, elettrico, elettronico, oppure che siano Ingegneri aerospaziali, chimici e dei materiali, sono numerosi e svariati gli sbocchi professionali che offre questo settore di studi.

La varietà delle opportunità professionali che questo corso comporta costituisce, pertanto, un’opzione da non sottovalutare, tanto più alla luce di una richiesta di simili figure professionali ben al di sopra dell’attuale offerta.
Ad indagare ulteriormente i livelli retributivi di questa categoria di professionisti ci ha pensato il Randstad HR Trends & Salary Survey, che ha individuato le aree più remunerate nel campo dell’Ingegneria nel 2017.
Dall’indagine è emerso che all’interno della categoria degli Ingegneri i “meno” pagati sono i Maintenance Engineer, che in media guadagnano circa 39.000 eruo l’anno, calcolata su un minimo di 25.000 e un massimo di 60.000.
Migliore è la retribuzione dei Sales Engineer, che si aggira attorno a una media di 42.000 euro, passando tra un minimo di 25.000 e un massimo di 60.000 euro l’anno.
Seguono i Quality Engineer con una media annua di 44.000 euro, considerando un minimo di 28.000 e un massimo di 130.000.
La classifica delle retribuzioni degli Ingegneri in Italia “premia”, infine, i Process Engineer, che in media guadagnano 46.000 euro, passando da un minimo di 30.000 a un massimo di 70.000 euro annui.

L.S.

Ti potrebbero interessare anche: