Agenzie per il lavoro: boom assunzioni nel 2016

2016 anno da record per le Agenzie interinali, con 378mila nuovi occupati al mese, il 9% in più sul 2015. Lo rileva l’analisi delle elaborazioni effettuate su dati Forma.Temp, Istat, Inail e Inps da parte di Assolavoro DataLab, l’Associazione Nazionale di Categoria delle Agenzie per il Lavoro (ApL).

AgenzieAvviato già nel 2013, il trend ha cavalcato tutto il 2016, con un numero medio mensile di lavoratori impiegati tramite Agenzie pari a 378mila, il livello più alto di sempre dall’introduzione della somministrazione in Italia nel 1997. Con un’impennata storica nel mese di dicembre, in cui si registrano oltre 409mila lavoratori occupati in somministrazione.

Con Agenzie più competitive le imprese, più tutelati i lavoratori. Noi partner strategici per cogliere opportunità da ricollocazione, abolizione dei voucher, alternanza scuola lavoro”, spiega Stefano Scabbio, Presidente di Assolavoro.

Un trend che si contraddistingue soprattutto per la tipologia di assunzione, con contratti di lavoro stabili, come gli oltre 42mila indeterminati di dicembre 2016.

La crescita costante del lavoro tramite Agenzia ha portato a un significativo aumento dell’incidenza dei lavoratori in somministrazione (4%) rispetto ai lavoratori dipendenti con contratto a termine, passando dal 13,1% del 2014 al 14,6% del 2015 sino al 15,6 l’anno scorso. Mentre, rispetto al totale dell’occupazione dipendente, l’incidenza è cresciuta dall’1,8% del 2014 al 2,2% del 2016.

Il 2016 è stato una “buona annata” anche per le 700mila persone che hanno avuto almeno un’occasione lavorativa tramite Agenzia.

Non un caso, evidentemente, ma espressione della capacità delle Agenzie per il lavoro di “saper intercettare le aziende e i settori in crescita e di rispondere tempestivamente alle esigenze di un mercato del lavoro in continuo cambiamento”, ha spiegato Scabbio.

Anche l’abolizione dei voucher avrà un ruolo decisivo nel peso delle interinali dato il loro sostegnop alle aziende nell’affrontare al meglio i nuovi scenari.

Altro importante banco di prova per il mercato del lavoro è la sperimentazione in corso per la ricollocazione, la prima vera politica attiva nazionale, ma anche il ruolo in prima linea delle Agenzie nel facilitare i percorsi scuola-lavoro.

Tutto fa confidare, dunque, in una ripresa più complessiva dell’occupazione per il 2017, conclude Scabbio.

L.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Bitnami