AUA: Autorizzazione Unica Ambientale 2013

L’AUA, Autorizzazione Unica Ambientale, è stata istituita a marzo 2013 con lo scopo di semplificare le attività d’impresa.

auaL’AUA è il documento che attesta lo svolgimento dell’attività nel pieno rispetto dell’ambiente ed è richiedibile sia dalle piccole e medie imprese che da parte di gestori di impianti non soggetti ad Aia, l’Autorizzazione Integrata Ambientale, o a Via, la Valutazione di Impatto Ambientale.

Il documento infatti, può arrivare a sostituire ben 7 titoli abilitativi in ambito ambientale e richiesti dalle normative vigenti.

L’AUA ha una durata di 15 anni, e, in particolare, sostituisce le seguenti documentazioni:

-l’autorizzazione alle emissioni in atmosfera
-l’autorizzazione agli scarichi
-l’autorizzazione all’uso di fanghi ottenuti da depurazione agricola
-la documentazione sull’impatto acustico previsto
-la comunicazione di utilizzo di acque reflue
-la comunicazione di recupero o smaltimento rifiuti

La richiesta per l’ottenimento dell’AUA deve essere inoltrata allo Sportello Unico per le Attività Produttive, lo SUAP comunale, contattabile per via telematica: ulteriore semplificazione visto che prima, per ottenere le singole autorizzazioni, l’impresa era tenuta a contattare le diverse Pubbliche Amministrazioni.

Quando lo SUAP riceve la domanda attraverso la posta elettronica certificata, la protocolla e si mette direttamente in comunicazione con Enti competenti e Province.

Alla richiesta dell’AUA, l’azienda dovrà allegare documenti, relazioni e dichiarazioni necessari previsti dalle normative vigenti.

L’Autorità Competente avrà 30 giorni di tempo per verificare la richiesta e richiedere all’azienda l’invio di eventuali documenti mancanti.

Ti potrebbero interessare anche: